Secondo il Corriere della Sera di oggi (pag. 10-11, foglio 2), a settembre Lucio Stanca verrà nominato ministro dell’Innovazione tecnologica. Prepariamoci quindi alla nascita e/o riedizione di nuovi/vecchi progetti informatico-faraonici.

Anche Michela Vittoria Brambilla verrebbe “promossa” a ministra, grazie alla rinascita del Ministero del Turismo, peraltro già abolito con referendum popolare nel 1993 con l’ 82,30% dei consensi su un totale di trentaquattromilioniseicentosettantaduemilaquattrocentoventisei voti validamente espressi (34.672.426).
Il totale votanti fu di 36.863.866, i sì all’abrogazione 28.528.528, praticamente oltre la metà degli italiani di allora).
Quando si dice rispetto della volontà popolare.

P.S. : e siccome non c’è due senza tre, Ferruccio Fazio diverrà ministro della Salute.

About these ads