Culturaitalia è un progetto di un portale web il cui varo era annunciato per il mese di aprile 2007 ma che, come scritto nel post italia.it ed i suoi fratelli non ha ancora visto la luce nè pare di imminente pubblicazione.

Un piccolo inciso merita il nome del portale. perchè se pur sia stato presentato sin dall’inizio (2004) come Portale della Cultura Italiana – http://www.culturaitalia.it/ allo stato attuale il dominio risulta registrato da altra società e quindi il portale dovrà avere una collazione diversa. Una copia “demo” (speriamolo…) del portale è stata visibile per poco tempo ma l’accesso è oggi interdetto al pubblico.

Pochi gli elementi per capire cosa stia accadendo:

Questa una presentazione del portale che venne inserita, come stralcio, in una presentazione di altro progetto da parte di Benedetto Benedetti, docente della Scuola Normale Superiore di Pisa che ne ha curato la progettazione :

Un’altra esperienza recentemente condotta dalla SNS nel settore specifico della progettazione di sistemi tecnologici per la comunicazione e l’integrazione di contenuti digitali culturali è costituita dal Progetto tecnico scientifico per il Portale della Cultura Italiana, commissionato dal MiBAC ed ultimato nel febbraio del 2005.
Il Portale della Cultura Italiana (CulturaItalia) sarà un punto di accesso integrato ai contenuti culturali prodotti sia dal MiBAC e dai suoi Istituti Centrali e periferici, sia da altre realtà pubbliche e private, per facilitare al pubblico l’individuazione delle risorse esistenti sul patrimonio e le attività culturali italiane. Offrirà accesso integrato a contenuti provenienti dalle direzioni generali del MiBAC (ICCD, ICCU, SITIA, SITAP, ICR, etc.), da siti web di enti e istituzioni dipendenti dal MiBAC, da portali regionali e locali, da enti di ricerca, musei, enti pubblici e privati, etc., integrando contenuti redazionali e contenuti provenienti da repository esterni. Per consentire che tali dati siano consultabili ed interrogabili sul Portale, la SNS ha prodotto il PICO AP, un Application Profile che estende ulteriormente il Qualified Dublin Core, creato ad hoc per poter mappare in uno schema unico le risorse digitali che appartengono al vastissimo dominio della cultura italiana.
Il Portale è attualmente in via di realizzazione e la SNS sta supportando il Ministero con un’attività di consulenza tecnica e scientifica per affiancare la società Reply che si è aggiudicata la gara per la realizzazione tecnica del progetto, il raggruppamento costituito da ELECTA Napoli, Tiscali ed Esperia che si è aggiudicato la gara per la gestione dei contenuti, nonché le Regioni e le singole istituzioni che forniranno contenuti al Portale, per supportare l’attività di mappatura necessaria all’harvesting dei metadati da parte del Portale verso repository esterni.

La Società Reply risulta aggiudicataria su un lotto di 29 offerte della piattaforma tecnologiche e del layout del sito. Solo questa parte di lavoro viene valutata 1,1 milioni di euro. Documenti relativi a questo bando di gara erano consultabili sul sito del MiBAC ma, oggi, non sono più raggiungibili. Ugualmente non sono più raggiungibili quelli relativi alla gara per i contenuti del sito.

Questo il quadro completo degli “Attori” :

COORDINAMENTO TECNICO-SCIENTIFICO:

§MiBAC – DG per l’innovazione tecnologica e la promozione (coordinatore)
§
Scuola Normale Superiore di Pisa (progetto tecnico-scientifico, realizzazione del prototipo dimostrativo, assistenza tecnica)
§
Dipartimento CAVEA, Facoltà di architettura università di Roma “La Sapienza” (infrastruttura dati territoriali)
REALIZZAZIONE
(a seguito di gare europee):
Reply S.p.A. (piattaforma tecnologica e layout grafico)
ATI guidata da Electa Napoli S.p.A. (redazione), Esperia S.p.A. (marketing), Tiscali Italia S.r.l. (web master)

Questi i tempi del progetto indicati in una delle innumerevoli presentazione del progetto:

§* Ottobre 2004: affido progetto tecnico-scientifico alla SNS
* Ottobre 2004: affido progetto Infrastruttura dati territoriali al Dip.
CAVEA
* Febbraio 2005: consegna progetto tecnico-scientifico
* Giugno 2005: bandi di gara d’appalto (piattaforma tecnologica,
redazione)
* §
Dicembre 2005: aggiudicazione
* §
Settembre-ottobre 2006: implementazione del sistema
* §
Ottobre 2006: presentazione del prototipo
* §
Marzo 2007: lancio del Portale

Documenti sul portale, link a diverse risorse web che includono alcuni elaborati progettuali si trovano in questo blog.

Alcune tracce (sempre più esili, invero) dell’esistenza del portale si possono trovare, ad esempio nella home page del progetto Michael (uno dei progetti – finanziato, come si può ricavare dal portale europeo e-TEN 68+51 milioni di euro)  dove si legge:

<div id="banner">
		<a href="#">
			<img src="images/it/layout/cld/logo_portale.jpg" alt="Vai al Portale della cultura italiana" title="Vai al Portale della cultura italiana" />
		</a>
		<a href="http://www.michael-culture.org">
			<img src="images/it/layout/cld/banner_michael.gif" alt="Vai al portale europeo MICHAEL" title="Vai al portale europeo MICHAEL" />
		</a>
		<a href="http://europa.eu.int/information_society/activities/eten">
			<img src="images/it/layout/cld/logo_eTEN.gif" alt="Vai al sito del programma europeo eTEN" title="Vai al sito del programma europeo eTEN" />
		</a>
	</div>

ma il link è stato cancellato (o e in attesa di “lancio”?) sebbene il logo venga visualizzato.