Un post disimpegnato … che non lascia il segno

Sul logo che lascia il segno sono stati consumati fiumi di bit.

Credo nessuno rimarrà sorpreso dal sapere che, nel Forum PA inaugurato quest’oggi alla Nuova Fiera di Roma, uno spazio apposito (ci sono anche le immagini!!) è stato dedicato alla presentazione del logo.
La presentazione del logo avviene in uno degli spazi (molti) in cui la Presidenza del Consiglio si presenta. Una presenza massiccia.

Lo spazio che ci interessa è occupato esclusivamente (ossessivamente) dal logo che cala dall’alto retto da una miriade di fili e si mostra in tutte le sue innumerevoli varianti applicative: note it, touch it, taste it ecc… ecc… (se non ricordo male sono tutti termini in lingua inglese)

L’unico arredo è costituito dalla i e dalla t rese tridimensionalmente. Da non dormirci!
Utile sarà commentare le cose fornite al pubblico in aggiunta alla generosa visione del logo medesimo.
I gadget sono:
– una sorta di quadernino bianco grondande di loghini (difficile da usare come block notes);
– una spillina da applicare sulla giacca d’ordinanza e far bella mostra di se (logo anch’io?);
– rituale penna con logo e cordicella (modello impiegato catasto);
– sacchetto modello fiera con logo sul lato (attenzione a non mostrarla a minori, visti i riferimenti vagamente allusivi).

Nello spazio null’altro tranne due volenterosi tizi (che non parevano molto interessati,a dire il vero, alla mia esistenza). Le spilline erano ordinatamente poggiate sopra il puntino della i (visto che serve a qualcosa!). Per la cronaca ho preso una spillina che si trovava nell’angolo basso a sinistra. Ho raccolto logo, quaderno e penna ed ora li mostrerò a chi me li chiedesse con malcelato orgoglio!

Il logo? L’ho preso!! I got it!!