Federico Polvara, redattore del settimanale Famiglia Cristiana, ha scritto a scandaloitaliano per informare che sul numero 32 del settimanale (del 12 agosto) apparirà un suo pezzo in cui viene segnalata l’iniziativa del blog.
Con l’occasione ringrazia il blog “che mi e’ stato particolarmente utile nella redazione del testo“.
Il pezzo, dal titolo MA CHE BEL PORTALE, SIGNOR MINISTRO, può essere letto sul blog del redattore oppure sulla versione online del periodico.

Famiglia Cristiana è un settimanale con una diffusione media di circa 900.000 mila copie, di cui 300.000 in abbonamento.
Dopo l’Espresso (marzo 2007), un nuovo settimanale a larga diffusione si occupa, ancorchè solo marginalmente, della vicenda del portale italia.it .

Naturalmente non può che fare piacere.
Manca invece ancora all’appello la “grande stampa quotidiana”.
Va ricordato che, dei giornali a diffusione nazionale, solamente La Stampa pubblicò su carta l’ 8 marzo un articolo a firma Anna Masera.
Nell’occasione vi fu, quale risposta, una “vibrante protesta” dell’ IBM (capofila del RTI che si è aggiudicato l’appalto del portale) con tanto di lettera di protesta al direttore del quotidiano.
Dopodichè la giornalista, che aveva promesso di seguire la vicenda “a puntate”, è passata velocemente ad occuparsi nel suo spazio Web Notes di altre “meraviglie tecnologiche”; ma con rinnovata attenzione a non scontentare più nessuno.


Da sin.: Luigi Nicolais (ministro per l’Innovazione), Francesco Rutelli (ministro Beni Culturali – delega al turismo), Enrico Paolini (ass. turismo Abruzzo e Vice-Pres. CdA ENIT), Andrea Pontremoli (Presidente e AD – IBM Italia), Umberto Paolucci (Pres. CdA ENIT e pres. Microsoft Italia) durante la presentazione del portale italia.it alla BIT 2007 (dal sito ufficiale della BIT 2007 )