Volendo dar credito a quanto dichiarato dal Capo Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie durante l’audizione del 19 settembre u.s. alla X Commissione Attività Produttive della Camera, 15 regioni e le due provicie autonome di Trento e Bolzano avrebbero già firmato la convenzione con il DIT per ottenere l’erogazione dei finanziamenti “regionali” del portale italia.it .

Per l’ennesima volta ricordiamo che si tratta complessivamente di 21 milioni di euro; ciascuna Regione deve aggiungere alla sua quota parte una ulteriore quota di cofinanziamento pari al 10% . All’atto della firma della convenzione, il 10% della quota parte è subito erogato. Da quel momento, entro tre mesi, la Regione deve predisporre un progetto editoriale attinente ai contenuti del portale. Dopo l’approvazione congiunta DIT-Regione, viene erogata una seconda quota pari al 40% . Il restante 50% viene poi erogato dal DIT a stati di avanzamento.
Tutto questo perchè il rapporto Stato Centrale e Regioni, quando si tratta di soldi, è sostanzialmente basato sulla piena fiducia e reciproca collaborazione.🙂

Alcune di queste convenzioni sono state rintracciate in rete, spulciando nei vari siti regionali. Altre, al momento, no. Lo schema generale della covenzione è comunque sostanzialmente il medesimo per tutte. Questa quindi la situazione aggiornata:

Veneto (1.678.400,00 + min. 10%) – la delibera n. 748 della Giunta Regionale del 28/03/2007
Emilia Romagna (1.527.291,00 + min. 10%) – delibera non più disponibile
Provincie di Trento e Bolzano (1.493.210,00 + min. 10%)
Lombardia
(1.404.820,00 + min. 10%) – Allegato alla delibera n. 82 della Giunta Regionale del 18.04.2007
Toscana (1.398.629,00 + min. 10%)
Lazio (1.286.433,00 + min. 10%)
Campania (1.158.018,00 + min. 10%) – La delibera n. 1015 della Giunta Regionale del 15/06/2007
Liguria (1.046.363,00 + min. 10%)
Sicilia (1.026.230,00 + min. 10%)
Marche (925.328,00 + min. 10%) – La delibera n.905 della Giunta Regionale del 01/08/2007
Piemonte (914.102,00 + min. 10%) – La delibera n. 51-5545 della Giunta Regionale del 19/03/2007
Puglia (889.932,00 + min. 10%)
Sardegna (884.823,00 + min. 10%) – La delibera n. 19/10 della Giunta Regionale del 09/05/2007
Abruzzo (836.612,00 + min. 10%)
Friuli Venezia Giulia (826.245,00 + min. 10%)
Calabria (821.693,00 + min. 10%)
Umbria (819.717,00 + min. 10%)
Valle d’Aosta (764.515,00 + min. 10%)
Molise (665.098,00 + min. 10%)
Basilicata (635.530,00 + min. 10%)

Totale (16.975.712 /21.000.000 + min. 10%)

Di questi 16.975.712 euro ne sono stati quindi certamente già erogati verso le casse regionali 1.697.571,2 euro.

Difficile, anzi direi impossibile sapere se, per alcune Regioni, siano già stati approvati anche i relativi progetti editoriali: in teoria, almeno per alcune, dovrebbe essere così. Le quattro “pecore nere” avrebbero comunque già preso contatto con il DIT e sarebbero in procinto di firmare. D’altra parte, se non lo facessero, i fondi rimanenti sarebbero a disposizione delle Regioni più rapide e “virtuose”.

La quota di cofinanziamento regionale del 10% può essere coperta con fondi residui del mitico progetto chimera “portale interregionale”, derubricato nel frattempo a semplice “prototipo”. Luca Carlucci, con “lieve” sarcasmo, ne ha ricostruito l’ intera storia in questo post di scandaloitaliano: una sorta di webmostro invisibile e diffuso. E naturalmente lussuoso. Un degno compare del ciofecone master.