Sull’inserto Affari e Finanza della Repubblica di ieri, a pagina 26, è apparso un trafiletto a centro foglio.
Si tratta di un pezzo dal titolo ‘Un sistema informativo web-based per il comparto agricolo nazionale’ a firma Daniele Autieri.

L’articolo può essere letto anche sul web QUI.

È stata affidata ad AlmavivA, in qualità di mandataria di un Raggruppamento temporaneo di imprese, la gara bandita nel marzo 2006 dall’Agea per l’individuazione del socio privato che acquisisca il 49% della società (SIN) che gestisce il Sistema Informatico Nazionale per lo sviluppo dell’agricoltura. Si tratta di una gara d’importanza strategica per un importo di 1,2 miliardi di euro distribuito [in] nove anni. Alla società così costituita spetteranno la gestione e lo sviluppo del SIAN, il Sistema Informativo Agricolo Nazionale, fondamentale per l’erogazione dei 6 miliardi di euro di contributi comunitari ai produttori agricoli.
Nei giorni scorsi AlmavivA ha provveduto a versare 36 milioni di euro, equivalenti alla propria quota nella nuova società pubblico privata che vede Agea come socio di maggioranza.
La gara, la più importante tra quelle bandite fino ad oggi dalla Pubblica Amministrazione, è figlia di un lungo percorso avviato nel lontano 1986 con la realizzazione del Sistema Informativo Agricolo Nazionale. Il neonato SIAN, riconosciuto già allora come il sistema più avanzato a livello europeo nel settore agricoloforestale, fu realizzato da Finsiel, oggi confluita in AlmavivA. Il suo compito era quello di integrare e rendere disponibile a tutti gli attori del comparto agricolo i servizi realizzati per il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e per l’Agea. Da allora il sistema agricolo italiano si è andato sempre più modernizzando fino all’eccellenza raggiunta con l’assegnazione dell’ultima gara.
La nuova gestione del SIAN prevede infatti tra l’altro la realizzazione del Sistema Integrato di Gestione e Controllo, il trattamento di foto aeree e immagini satellitari, la realizzazione di un’anagrafe delle aziende e la fornitura di sistemi informativi geografici. Nel sito Internet del Sian (www.sian.it) si trova una serie di informazioni utili, a partire dalla mission dello stesso Sian. Il sito offre un punto unitario di accesso chiaro e veloce alle informazioni e ai servizi resi disponibili in rete dalla Pubblica Amministrazione Centrale, dagli Enti Territoriali collegati e dagli Organismi Pagatori.

Ora, va bene tutto, ma… 1,2 miliardi di euro in 9 anni farebbero 133,33 (periodico) milioni di euro all’anno, cioè la bellezza di 365.296,804 euro al giorno.
Roba da guinness dei primati !!

Francamente mi suona abbastanza di clamoroso svarione, ma mi riservo di verificare (non si sa mai…).
Nel frattempo mi infastidisco non poco nell’impossibilità di scaricare il repertorio dei cavalli stalloni.😉