Come probabilmente saprete, dal 17 al 20 ottobre, si svolgerà a Milano lo SMAU 2007.
Dalle news del sito di SMAU si apprende che, quasi sicuramente, alla BIT 2008 non sarà presentata la versione definitiva del portale italia.it

Italia.it: la colpa è delle regioni?

Umberto Paolucci, presidente Enit conferma il ritardo del portale. E indica i responsabili


E’ toccato a Umberto Paolucci, presidente dell’Enit (oltre che vice-president di Microsoft) confermare l’ennesimo ritardo di Italia.it. Dopo il precedente annuncio di Ciro Esposito, capo del dipartimento innovazione della presidenza del consiglio, nell’audizione davanti alla decima commissione attività produttive della Camera, Paolucci ha confermato che molto difficilmente Italia.it debutterà alla Bit come promesso da Francesco Rutelli.

Il presidente dell’Enit ha dichiarato la sua preoccupazione per i ritardi operativi del portale tanto che ci sono poche speranze di essere pronti per la Bit. D’altronde, ha dichiarato Paolucci a Italia Oggi, “Se si considera che le redazioni regionali preposte alla realizzazione dei contenuti non sono ancora tutte attive, si capisce che è ben difficile rispettare i tempi che si era prefissati”

Le dichiarazioni di Paolucci ad ItaliaOggi sono del 4 ottobre u.s.
Il pezzo, di Andrea G. Lovelock, può essere letto QUI (riproduzione riservata)
.

E tanto per cambiare di chi è la colpa?
Delle Regioni.

Nel frattempo, secondo Federalberghi

Da giugno a settembre vi sono stati 300 mila pernottamenti in meno, tra italiani e stranieri, negli alberghi italiani. Sono i primi dati a consuntivo forniti da Bernabo’ Bocca, presidente di Confturismo-Confcommercio. Nello stesso periodo e’ stata registrata una perdita di almeno 300 milioni di euro per ristoranti, bar, locali di intrattenimento, stabilimenti balneari e rifugi alpini, con un modesto +0,5% per i campeggi ma con punte del -20% nelle regioni del sud Italia. [Ansa – 10/10/2007]

Ma sì, in fondo che importa: Italia, il paese di qualità

visitaumbria.JPG

/Segnalato da Francesco su scandaloitaliano – In breve
è proprio vero che i soldi danno alla testa!!!!