Tre interrogazioni parlamentari sul portale italia.it nel giro di 15 giorni: è quasi un record.
Dopo le interrogazioni del deputato Vico (Ulivo) a Rutelli e dei senatori Butti, Saia e De Angelis (AN) a Nicolais, ora è la volta di Giorgio Jannone (FI). Interrogazione a Rutelli anche per lui.

L’interrogazione a risposta scritta è la numero 04/05460 ed è stata depositata il 30/10/2007.

JANNONE. –

Al Ministro per i beni e le attività culturali.

– Per sapere – premesso che:

il portale Italia.it, il più costo[so] (58,1 milioni di euro) e fallimentare progetto web varato dal Governo, che avrebbe dovuto avere lo scopo di rilanciare l’immagine del nostro Paese nel mondo, potrebbe presto chiudere i battenti;

molto denaro pubblico è stato impegnato in Italia.it, il quadro è aggravato anche dal fatto che mentre lo stesso veniva costruito, le Regioni, pur coinvolte in Italia.it, sviluppavano anche un Portale Interregionale che non solo non ha mai visto la luce ma, nonostante gli stanziamenti (13 milioni di euro), non sembra destinato a diventare operativo -:

quali misure il Governo intenda intraprendere per porre rimedio all’incredibile rapporto costi/benefici del portale italia.it.

Il deputato riporta in modo molto preciso il flusso di finanziamenti di cui ha potuto godere il progetto e si lancia in una disamina di alcuni dei più celebri svarioni del portalone.
L’impressione che se ne trae è che sia un attento lettore di scandaloitaliano e millionportalbay.😉

Lo stato dell’iter dell’interrogazione è: in corso.