Questo blog non fa pubblicità.
Ma visto che qui si era citato il libro La Casta di Rizzo e Stella, pare giusto segnalare ora anche Impuniti di Antonello Caporale.
Oltre al libro c’è anche il sito www.impuniti.net, che poi è un blog, con una citazione dell’ ormai mitico video apparso e poi scomparso dal portale della vergogna.

La giornalista Valentina Ascione, che ha collaborato alla stesura del libro e che il blog di Impuniti definisce giovane e talentuosa (è una 26enne campana), ha scritto al blog per segnalare che il libro dedica un intero capitolo all’affaire italia.it

facendo ampio riferimento anche alla vostra petizione e all’iniziativa di “Scandalo italiano”

Il che non poteva non scatenare la curiosità del sottoscritto: libro prontamente comprato, capitolo letto.

Si tratta del capitolo 3, L’oro di Roma, diviso in nove paragrafi per un totale di una cinquantina di pagine circa.
Di queste, circa trenta sono dedicate alla vicenda del portale, le restanti ricostruiscono una parte degli ulteriori disastri di Sviluppo Italia. Chi ha seguito scandaloitaliano e millionportalbay trova nel libro una buona sintesi di tutta la vicenda, dagli albori sino all’audizione di Ciro Esposito dinanzi alla X Commissione Attività Produttive, ovviamente con minori dettagli rispetto ai blogs, per ovvie ed evidenti esigenze editoriali. Si intuisce, anche se non è esplicitamente dichiarato, che scandaloitaliano è stata la fonte primaria per la ricostruzione dell’intera vicenda:

…un gruppo di professionisti e cittadini comuni, che si riunisce spontaneamene nel sito-blog Scandaloitaliano…
… i solerti dissidenti di Scandaloitaliano…
….Scandaloitaliano raschia il barile degli archivi elettronici e dei motori di ricerca…
…Gli ostinatissimi attivisti di Scandaloitaliano (il sito che si è lanciato nella ricerca della verità sul portale del turismo), che a pensar bene proprio non ce la fanno…
…Scandaloitaliano riferisce che il vicedirettore editoriale di http://www.italia.it è anche…

Nel testo sono citati sia Ritalia che la lettera a Prodi,Rutelli e Nicolais e la risposta del governo.
Peccato invece non si sia andati più a fondo sui conflitti d’interesse Stanca-Falavolti-IBM e Nicolais-ITS, ma si sa che in questi casi la querela è sempre in agguato.
Ne sa qualcosa Milena Gabanelli di Report con Sviluppo Italia (richiesta danni per 5 milioni di euro) .

Nel complesso si tratta della ricostruzione sicuramente più accurata e fedele letta sino ad ora sulla vicenda (e per forza… viste le fonti!), ma soprattutto non si può non evidenziare un aspetto più che positivo: con il libro la vicenda esce finalmente dall’ambito “ristretto” della rete ed approda potenzialmente ad un pubblico che poco o nulla probabilmente conosce di italia.it.
Soprattutto poi se si considera la marginalità e superficialità con cui se ne sono occupate le testate giornalistiche tradizionali, con l’eccezione forse del Sole24Ore ed ItaliaOggi, che hanno però un target di lettori “particolare”.
Quindi non si può che augurare un notevole successo al libro, almeno pari o superiore a LaCasta di Rizzo e Stella.

Nella speranza che i ministri Rutelli e Nicolais si decidano una volta per tutte a fare piena luce sulla vicenda, magari prima della Corte dei Conti.
A proposito: l’appendice del libro riporta anche un lungo ed interessante elenco degli incarichi extragiudiziari dei magistrati della Corte risalenti al 2006 e 2007 con il dettaglio di tutti i compensi (da leggere con attenzione).

Infine, oltre alla bibliografia, c’è anche la sitografia (blogroll) e qui naturalmente compaiono quegli impuniti di:

http://scandaloitaliano.wordpress.com
https://millionportalbay.wordpress.com