[UPDATE – 07/05/2008]
Fine della suspence ?
In un articolo odierno su ItaliaOggi a firma Massimo Galli (pag.16) si legge:
Sullo sfondo, inoltre, rimangono alcuni problemi. A cominciare dal portale Italia.it: il ministero dell’innovazione non ha ancora controfirmato la convenzione per il passaggio della gestione ad ENIT.
Così i 21 milioni di euro destinati alle regioni, per la preparazione dei contenuti, non sono stati sbloccati.

Se così fosse, il grande risultato sbandierato a destra e manca da E. Paolini ed U. Paolucci sarebbe in realtà finito in una gran bolla di sapone (comunicati ufficiali sul sito di ENIT in effetti non se ne sono letti).
Alla fin fine il napoletano Nicolais li avrebbe bidonati entrambi.
Non è nemmeno da escludere che se L. Stanca effettivamente dovesse tornare al ministero dell’Innovazione, visti i propositi ed il recente passato, decida poi di ricominciare a fare tutto da sè, almeno per un po’.
Magari giusto il tempo di far resuscitare il defunto portalone “as is” e seppellire così definitivamente un’ eventuale futura velleità della Corte dei Conti nel riprendere in mano il rapporto della commissione d’indagine Nicolais inviato da Rutelli.
Vedremo.
Stasera si dovrebbe (forse) sapere se l’incubo diverrà desolante realtà (sic!).

[UPDATED – 28/04/2008]
[UPDATED – 25/04/2008]
[UPDATED – 23/04/2008]
Dieci giorni fa la davano come cosa fatta.
Pare non sia esattamente così.
Pare che la firma definitiva sul decreto attuativo per trasferire i “famosi” 21 milioni di euro alle Regioni ancora non ci sia e che tardi ad arrivare. La “cautela istituzionale” si impone o che altro ancora?

In fondo che fretta c’è, il protocollo d’intesa Stanca-Errani che stabiliva le modalità di riparto dei 25 milioni di euro per i contenuti dell’ ex-portalone (di cui 21 appunto alle Regioni) risale solamente ad oltre due anni fa: nel frattempo il portale è morto e sepolto.
Firmare dunque sul filo di lana o fermare ancora una volta il tutto ripassando la patata bollente al successore-predecessore (manco fosse una novità).

Suspence…

P.S. 1 Ma non sarebbe ora di farla finita una buona volta con questi tira e molla senza senso?
P.S. 2 [UPDATE – 23/04/2008] Il “grido d’allarme” di Enrico Paolini, vice-presidente di ENIT e della regione Abruzzo, viene oggi rilanciato da PrimaDaNoi.it (il primo quotidiano online dell’omonima regione), anche corredato da tutta una serie di articoli sull’intera vicenda del portalone.
P.S. 3 [UPDATE – 25/04/2008] Che in questo caso, ad esempio, il contributo previsto di 1.492.210 euro (a metà con Bolzano) poteva anche tornare utile no?😉
P.S. 4 [UPDATE – 28/04/2008] Pressing anche su quotidiani e periodici finanziari (EuroFinanza e Sole24Ore del 26/04). Stesso testo pubblicato anche da Il Centro del 26/04 pag. 13 del gruppo Repubblica-l’Espresso: dal che si desumerebbe che trattasi di velina passata all’uopo.