UPDATED

Ci eravamo lasciati alle soglie del Natale 2008 con la brillante idea campana di approvare un progetto di promozione turistica per un portale ultramilionario già dichiarato moribondo e per giunta nel bel mezzo di un’emergenza rifiuti; ci ritroviamo ai primi di agosto in Molise, dove impavidi e probi amministratori, resuscitano all’uopo un progetto defunto e sepolto all’unico scopo di elargire qualche migliaio di euro (9.000 lordi) per una delle classiche “attività consulenziali occasionali” di cui il sottobosco della nostra pubblica amministrazione si nutre ed avido ingrassa.
Lo segnala, in un post di tre giorni fa,  Pino Tortorelli, consigliere comunale (Lista Civica) del comune di San Massimo (Campobasso)  sul suo blog personale SBLOOB.

Vale la pena di approfondire la questione, aldilà del modesto importo dello spreco,  se raffrontato agli standard minimi cui italia.it ci ha abituati, soltanto per mostrare un caso emblematico del modo di agire di certa pubblica amministrazione; condito però, nello specifico, di alcune simpatiche e deliziose assurdità.

Ma partiamo dalle roboanti dichiarazioni dell’assessore al turismo molisano Franco Giorgio Marinelli alla recente IV Conferenza Italiana per il Turismo a Riva del Garda (TN) nel giugno di quest’anno:

Il turismo italiano soffre ancora le conseguenze di un lungo periodo in cui la politica – presa dalla corsa all’industrializzazione, lo considerava un comparto di secondario interesse per l’economia nazionale. Oggi, in tempi di regressione industriale e di avanzamento del settore terziario, è ormai chiaro che il turismo è un settore primario dello sviluppo dell’Azienda Italia, e ad esso serve una politica di massima attenzione, per affrontare una competizione internazionale sempre più accesa, e soddisfare una domanda sempre più esigente ed evoluta. Il Molise non può perdere alcuna occasione di inserirsi in questa scia di crescente sensibilizzazione al riguardo, date le sue potenzialità ancora da mettere a frutto.

Cosa propone quindi, con estrema coerenza, il saggio assessore alla sua giunta regionale al gran completo di lì a poco meno di un mese?
Che la Brambilla l’ha intanto gridato ai quattro venti: per ogni euro speso, ora voglio un nuovo turista !!

PROGRAMMA ‘SCEGLI ITALIA’ – PROGETTO ITALIA.IT – Affidamento di incarico di prestazione professionale occasionale presso l’Assessorato al Turismo per la realizzazione di un portale web dell’Assessorato al Turismo [link a fianco strettamente riservato agli amanti delle intro flash].

Qui le domande nascono spontanee: ma il Molise, nel 2008, non ha già un suo portale regionale del turismo? Risposta: NO.  Nel 2007 risulta anche indetta una gara per un’importo a base d’asta di 340.000 euro+IVA per attività di promozione ed educational su radio, TV e stampa: su web nisba.
Ma il progetto “Scegli Italia” non si è chiuso nel gennaio 2008 con lo spegnimento definitivo del portalone ? Risposta: SI.
Nota di merito a margine, il Molise è anche l’unica regione italiana a NON aver mai aderito al fantomatico portalino interregionale del turismo italiano (da 15,5 milioni di euro), poi declassato a “prototipo di portale” con l’avvento del portalone megamilionario; infine misteriosamente scomparso negli oscuri meandri dell’assessorato regionale al turismo ligure, che ne aveva assunto la responsabilità operativa di realizzazione sin dal 2003.
Insomma, tanto per esser chiari, della promozione turistica sul web alla regione Molise non gliene è mai importata una mazza fionda.  Che pure quanto a portale della regione vanno davvero forte.
Ora invece… finalmente !!

Ed allora scorriamo insieme rapiti qualche delizioso passo della delibera (4278.zip- 206KB):

OGGETTO: DGR n.755 del 15 luglio 2008 “Decreto legislativo n. 165/2001 e successive modificazioni. Avviso pubblico conferimento incarico”.

In riferimento all’avviso pubblico indicato in oggetto, si chiede a codesta società [ndb: MOLISE DATI] la pubblicazione del succitato bando sull’apposito sito istituzionale e a tal fine si trasmette in allegato il floppy contenete il relativo file.
Il bando in specie, deve essere pubblicato il 1 agosto 2008 in concomitanza con la pubblicazione dello stesso sul Bollettino Ufficiale della Regione Molise.

Il floppy… ma come… ROTFL.

LA GIUNTA REGIONALE
…bla bla bla…
CONSIDERATO che il Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie (DIT) ha promosso il Programma “Scegli Italia” per il rilancio del Sistema Turistico Nazionale

Sì ma… voglio dire… stiamo parlando del 16 marzo 2004 ed oggi è il 15 luglio 2008; il progetto l’han chiuso SEI mesi fa !!

CONSIDERATO altresì che il Programma “Scegli Italia” prevede la realizzazione del portale “Italia.it”, da realizzarsi in paternariato con il Ministero per le Riforme e le Innovazioni nella Pubblica Amministrazione e le Regioni, al fine di promuovere il Marchio Italia nel settore del Turismo sulla rete Internet;

Ehmm… veramente il Ministero ora si chiama “per la pubblica amministrazione e l’innovazione”… e il progetto l’han chiuso SEI mesi fa !!

RILEVATO che
… bla bla bla…
– che il DIT ha temporaneamente sospeso il Progetto “Italia.it” per motivi tecnico-finanziari;

Balle, ormai da mesi Rutelli ha dichiarato in ogni dove che il progetto l’han chiuso e che non era salvabile.

– che l’Assessorato al Turismo intende comunque attivare un progetto relativo ad un portale web interconnesso con il progetto nazionale “Scegli Italia”, al fine di rappresentare efficacemente le attrazioni, le destinazioni e i servizi turistici della regione attraverso specifici contenuti digitali in forma di testi, immagini e video;

Un portale interconnesso con un progetto chiuso da mesi?  Ma qui siamo prossimi al delirio…

– i contenuti del portale regionale di cui sopra verranno realizzati conformemente alle disposizioni di legge in termini di accessibilità e con pagine dinamiche e ipertestuali secondo gli standard stabiliti dal Comitato del Portale Italia.it, in previsione di una completa interoperabilità tra i due portali;

Eccome no, completa interoperabilità…  HA CHIUSO, HA CHIUSO, HA CHIUSO SEI MESI FA !!!

DELIBERA
… bla bla bla…
– di impegnare la somma complessiva  di € 9.000,00 sul Cap. 53822 – UPB 285 – del Bilancio Regionale 2008 – Residui 2007, che presenta sufficiente disponibilità;

Chiaro no? Ci avanzano ‘sti soldi del 2007, che si fa ? E vvai con una bella “consulenza” d’agosto, che tanto vedrai che nessuno se ne accorge…

– di trasmettere il presente atto alla Sezione regionale della Corte dei Conti ai sensi…

e che spero vivamente sappia fare il suo mestiere e vi bocci senza appello questa palese  idiozia.

Ma la vera apoteosi si raggiunge leggendo nel dettaglio l’avviso pubblico (AvvisoPubblico.zip – 20KB) e provando ad enumerare (come ha fatto SBLOOB) tutto ciò che il “consulente laureato” (laurea quadriennale o specialistica) dovrebbe in teoria fare per la stratosferica cifra di 9.000 euro lordi nell’arco di sei mesi di lavoro.
A proposito: richiesta esperienza pluriennale (di almeno tre anni) presso pubbliche amministrazioni nel settore Turismo.
Scadenza bando: 15 agosto. Serve altro per capire dove son andati a parare ?

che il turismo è un settore primario dello sviluppo dell’Azienda Italia… e Il Molise non può perdere alcuna occasione di inserirsi in questa scia di crescente sensibilizzazione al riguardo.

Nota di colore: l’ assessore al turismo molisano Franco Giorgio Marinelli è originario di Agnone, il che mi ricorda qualcosa.

/10q a Luca Carlucci di scandaloitaliano per la segnalazione di questa piccola perla.