Come noto nella prima settimana di novembre il ministro Brunetta ed il sottosegretario Brambilla avrebbero dovuto sottoscrivere un protocollo d’intesa per il passaggio di gestione del progetto del nuovo portale Italia.it – anzi, Italia.info – dal DIT (Dipartimento dell’Innovazione e delle Tecnologie) al DSCT (Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo ).


Osservando nel dettaglio il piano industriale dell’Innovazione si nota che il DIT ha diligentemente provveduto a stimare la data di firma per diversi altri protocolli d’intesa:

1. Ministero per l’istruzione, l’università  e la ricerca (innovazione per scuola e università)
data di stima:
2 ottobre  – data effettiva di firma: 30 ottobre

2. Ministero della Giustizia  (programmi di innovazione digitale)
data di stima:
4 settimana di ottobre  –  data effettiva di firma: domani 26 novembre

3. Regione Lombardia (digitalizzazione della PA e servizi avanzati a cittadini e imprese)
data di stima: 10 ottobre  –  data effettiva di firma: 10 novembre

4. Regione Campania (digitalizzazione della PA e servizi avanzati a cittadini e imprese)
data di stima: 2 settimana di novembre  –  data effettiva di firma: 19 novembre

5. Sottosegretario al Turismo (portale del turismo)
data di stima: 1 settimana di novembre  –  data effettiva di firma: ???

Per “semplice interpolazione” diciamo che la prima settimana di dicembre potrebbe forse essere un obiettivo ragionevole. Sarà un caso, ma al momento tra le prime 600 storie di buona PA, DIT e DSCT non ci sono.

E intanto la lotta ai fannulloni prosegue senza tregua e con la solita musica:
s tornelli per tutti (sic!) – Voglio vederti timbrare… non come le balinesi nei giorni di festa.